9th International Conference on Early Psychosis, Tokyo 2014 - Liberiamo il futuro: primi risultati di un progetto italiano di diagnosi precoce

  • Autori Vari

Abstract

Introduzione: Le esperienze simil psicotiche (PLE) sono comuni negli individui giovani, ma sono per lo più transitorie. Diventano con l’aumentare dell’età progressivamente predittive per patologia psichiatrica.
Obiettivi: Lo scopo di questo studio è stato quello di analizzare la struttura e la prevalenza delle esperienze simil-psicotiche attenuate (APLEs) e la loro associazione con l’età, il funzionamento e la psicopatologia.
Risultati: Almeno una APLE è stata riportata dal 98% del campione. È stata trovata un’associazione delle anomalie percettive (PA) con un’età di 11-12 anni.
Conclusioni: L’alta prevalenza di anomalie percettive negli individui più giovani dovrebbe essere l’oggetto di ulteriori studi. Vi è la necessità di differenziare le vere esperienze allucinatorie patologiche dalle anomalie percettive normali, reattive e transitorie. Un importante contributo in questo senso viene dalle riflessioni sulla natura psicopatologica dell’allucinazione di Massimo Fagioli, autore della teoria della nascita.

Pubblicato
2015-10-01

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i

1 2 3 4 5 6 7 > >>